LA REPUBBLICA: L’Italicum in vigore solo da gennaio 2016” La proposta di Renzi per convincere Berlusconi ‘ di Silvio Buzzanca

di Gabriele Nicosia

Cosa abbiamo capito:

Renzi, ricatto per restare più a lungo in carica. Il premier Renzi ha dichiarato ieri che offre una garanzia di una anno sulla durata della legislatura in cambio però la legge elettorale deve essere approvata rapidamente. Il premier afferma che si potrebbe mettere una clausola che imponga l’entrata in vigore della legge dal 1° gennaio 2016, ma l’accordo tra i partiti è molto lontano. Add esempio per Alfredo D’Attorre è un’idea folle che i senatori rimangano in carica un anno di più perché la legge entra in vigore dopo, un altro esempio è quello di Pier Luigi Bersani che boccia i capi lista bloccati e in fine Forza Italia si chiede perché Renzi ha tanta fretta di far passare questa legge invece di concentrarsi con anima e corpo per trovare il modo di rilanciare il paese. L’approvazione di questa legge rischia anche di far slittare la votazione del Jobs Act, comunque la commissione dovrebbe finire la discussione domani con una seduta notturna, alla Camera sono partite le votazioni del nuovo senato ma si sono subito fermate per i contrasti fra i gruppi.

Questo discorso dell’approvazione della legge elettorale andrà avanti ancora per molto e non credo che la vedremo in vigore dal 2016 ma penso più dal 2020 visto che siamo in Italia e se non fa comodo a qualcuno allora non va bene per nessuno, ci sono già molte incongruenze fra i partiti quindi prima che raggiungano l’accordo definitivo si potrebbe finire la Salerno-Reggio Calabria.

3 dicembre 2014

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>