IL FOGLIO: L’osservatrice romana di Barbara Palombelli

IMG_0004.JPG

di Giuseppe Virago
Trastevere come il selvaggio west, ma senza sceriffo. Barbara Palombelli nel suo “angolo di libertà” denuncia il degrado che il quartiere di Trastevere sta avendo in quest’ultimo periodo. Da cadaveri sulle piste ciclabili a cipolle lanciate dalle macchine in corsa, da forze dell’ordine che se ne infischiano delle loro responsabilità a vomito sui marciapiedi. Secondo la giornalista ormai Trastevere è come il west raccontato nei film dove non ci sono né legge né regole, con la sola differenza che in quelle storie arriva sempre uno sceriffo che mette ordine. La colpa più grande delle istituzioni è l’indifferenza, l’indifferenza verso coloro che si erano impegnati a tutelare e proteggere: i cittadini, che chiedono a gran voce il loro aiuto venendo invece ignorati. Essendo nato e cresciuto a Trastevere questo articolo mi tocca da vicino. Il mio sogno fin da piccolo è sempre stato quello di diventare un commissario di polizia, perché ho sempre trovato ammirevole il modo in cui la polizia proteggeva e tutelava i cittadini ma adesso, leggendo questo articolo, mi sto ricredendo. Quando ero piccolo per me Trastevere era il più bel quartiere di Roma, un luogo pieno di storia e magia ma a vederlo adesso mi si spezza il cuore. Bisogna far tornare questo antico quartiere della città eterna al suo originario splendore con l’aiuto dei cittadini e soprattutto delle istituzioni.

27 novembre 2014

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>